Corso perito fonico. Tra i docenti l’ Ing. Michele Vitiello

logo-athenaSe sei un laureato, diplomato con competenze specifiche, un professionista, un autonomo che vuole investire in una formazione specialistica mirata a gestire Incarichi Peritali, con l'apporto di Esperti in Scienze Forensi, Cyber Crime, Investigatori digitali e Periti fonici. Avrai l'opportunità di diventare un Consulente delle Autorità Giudiziarie o degli Studi legali o di aggiornare le tue competenze se già operi nel campo della Giustizia.

PROGRAMMA DIDATTICO

Il Corso è articolato in 12 Moduli:

  1. Scienze Forensi a cura del Dott. Luciano Garofano - Generale di Brigata - ex Comandate della sezione R.I.S. di Parma
  2. Fondamenti di analisi del segnale acustico a cura del Sig. Federico Aresu - Perito Tribunale Cagliari
  3. Analisi e registrazione del suono a cura del Sig. Paolo Salis - Perito Tribunale Cagliari
  4. Elementi di linguistica e fonetica forense a cura del Prof. Mirko Grimaldi e dell’Ing. Francesco Sigona Facoltà di Linguistica fonetica - Università del Salento
  5. Elementi di procedura penale e civile - Avvocati - Giuristi
  6. Informatica forense e investigazioni digitali a cura dell'Ing. Michele Vitiello - Studio Ingegneria Informatica Forense - informatica forense e investigazioni digitali Informatico Forense- Esperto in Computer Crime & Forensics Digital Investigation - Albo dei Periti Tribunale Brescia -Aus.di PG -CT Procura della Repubblica- Ord. Ing. Prov. Brescia Sett.C
  7. Elementi di psicologia e comunicazione interpersonale a cura della Dott.ssa Francesca Licheri - Psicologa
  8. Informatica di base - Ditta CFIP di Marco Meloni
  9. Sicurezza informatica e delle informazioni - Ing. Michele Vitiello informatico Forense- Esperto in Computer Crime & Forensics Digital Investigation - Albo dei Periti Tribunale Brescia -Aus.di PG -CT Procura della Repubblica- Ord. Ing. Prov. Brescia Sett.C
  10. Le intercettazioni - Paolo Salis - Perito Tribunale Cagliari
  11. Tecniche di trascrizione a cura delle Sigg.re Simona Cao e Elisabetta Zedda Stenotipiste Tribunale di Cagliari
  12. Lingua inglese Terminologie

Stage e Project work soc. L.S.V. Cagliari

Contatta lo 070 5292281 o visita il sito web: http://www.centrostudiathena.com/

Segue l'Intervista dell' Ing. Michele vitiello dalla redazione Sarda. Per saperne di più: https://www.facebook.com/notes/centro-studi-athena/docenti-conosciamo-meglio-il-dott-michele-vitiello/309291712783396

Conosciamo meglio il dott. Michele Vitiello
Centro Studi Athena·Venerdì 30 settembre 2016

Chi meglio di un professionista può rispondere alle nostre domande sulla professione di "Perito Fonico Trascrittore Forense"?
Conosciamo meglio il dott. Michele Vitiello, esperto del settore e docente del Corso per Perito Fonico Trascrittore Forense.

L'Ing. Michele Vitiello è titolare dello Studio di Ingegneria Informatica Forense, è Consulente Informatico Forense, Perito del Giudice del Tribunale di Brescia, Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale di Brescia, Consulente Tecnico della Procura della Repubblica, Ausiliario di Polizia Giudiziaria, componente della Commissione Ingegneria Forense dell’Ordine degli Ingegneri di Brescia, è iscritto all’Ordine degli Ingegneri di Brescia, settore dell’Informazione, sezione B, N°120. E’ membro dell’ IISFA (International Information Systems Forensics Association), del DFA (Digital Forensics Alumni) e socio fondatore di ONIF ( Osservatorio Nazionale Informatica Forense).

Dott. Michele Vitiello. Docente del Corso

1) Di cosa si occupava prima di intraprendere la professione di Consulente Informatico Forense? Io sono un Ingegnere delle Telecomunicazioni, ho iniziato a lavorare già ai tempi dell'Università, sono stato il socio fondatore di un'azienda che si occupava di progettazione e realizzazione di reti wireless, ad oggi questa è diventata una SPA è ha anche una sede a San Francisco, opera in tutto il mondo. Ho lavorato nel mondo TLC, nel settore biomedico per una società che si occupava di produrre sistemi di scansione 3D e anche un po' nel settore meccanico sempre nel modo della scansione tridimensionale e prototipazione rapida.

2) Quali sono le caratteristiche di questa professione? L'informatico forense rappresenta una nuova figura che è emersa in Italia da circa un decennio, per poter essere un buon consulente tecnico è necessario avere un buon livello di istruzione, di tipo tecnico, meglio se universitario, ma non necessariamente. E' opportuno effettuare dei corsi di formazione dedicati per specializzarsi, unitamente ad autoformazione, test di programmi, partecipazione ad eventi, convention, seminari, ecc.

3) Quali tematica metterà in evidenza nel suo corso? Mi occuperò di curare 2 moduli del corso, uno relativo all'informatica forense-investigazioni digitali e l'altro relativo alla sicurezza informatica, durante il corso gli allevi potranno imparare non solo informazioni teoriche , ma anche tanta pratica effettuata con le migliori attrezzature ad oggi utilizzate dalle forze di polizia di tutto il mondo. Quindi non si avranno solo delle nozioni di fonica forense, ma anche ben 100 ore di Digital Forensics, che sono tantissime e saranno ben utilizzate per formare dei Periti che saranno in grado di fare consulenze per Avvocati e Autorità Giudiziaria.

4) Quali sono gli sbocchi occupazionali nel mercato del lavoro italiano? Attualmente, il numero di esperti di informatica forense sono poche decine in tutta Italia, i Fonici Forensi sono molto meno, si contano davvero poco più di una decina, pertanto gli sbocchi professionali sono notevoli, purché si arrivi qualificati. In particolare si potrà lavorare per studi legali, Giudici e Pubblici Ministeri, sia nel proprio distretto che fuori dalla Sardegna.

Per approfondire:

Comments

comments